Scarica il pdf delle pagine della Gazzetta Ufficiale con l’Art. 25 completo >>pdf

Agevolazioni

Decreto Rilancio (D.L. 34/2020)

Art.25 – Contributi a fondo perduto

Il “Decreto Rilancio (D.L. 34/2020) prevede la concessione di un contributo a fondo perduto qualora l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 sia inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2019.

Sono beneficiari dell’aiuto i

  • titolari di reddito agrario di cui all’articolo 32 del Testo unico delle imposte sui redditi (DPR 917/1986),

e

  • soggetti con ricavi di cui all’articolo 85, comma 1, lettere a) e b), del medesimo TUIR, ovvero
    • corrispettivi delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi alla cui produzione o al cui scambio è diretta l’ attività dell’impresa
    • corrispettivi delle cessioni di materie prime e sussidiarie, di semilavorati e di altri beni mobili, esclusi quelli strumentali, acquistati o prodotti per essere impiegati nella produzione
  • o compensi dì cui all’articolo 54, comma 1, del medesimo testo unico delle imposte sui redditi ovvero
    • corrispettivi delle cessioni di materie prime e sussidiarie, di semilavorati e di altri beni mobili, esclusi quelli strumentali, acquistati o prodotti per essere impiegati nella produzione

non superiori a 5 milioni di euro nel periodo d’imposta precedente a quello attuale.

Il predetto contributo spetta anche in assenza dei requisiti di cui al presente comma ai soggetti che hanno iniziato l’attività a partire dal 1° gennaio 2019 nonché ai soggetti che, a far data dall’insorgenza dell’evento calamitoso, hanno il domicilio fiscale o la sede operativa nel territorio di comuni colpiti dai predetti eventi i cui stati di emergenza erano ancora in atto alla data di dichiarazione dello stato di emergenza Covid-19.

Sono previsti i seguenti massimali di contributo a fondo perduto:

  • imprese con ricavi o compensi non superiori a Euro 400.000 nello scorso periodo d’imposta: 20% della differenza tra l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 e quello del mese di aprile 2019
  • imprese con ricavi o compensi tra Euro 400.000 e Euro 1.000.000 nello scorso periodo d’imposta: 15% della predetta differenza
  • imprese con ricavi o compensi superiori a Euro 1.000.000 nello scorso periodo d’imposta: 10% della predetta differenza

Il contributo a fondo perduto per le imprese non può essere inferiore a Euro 2.000,00.

Per ottenere l’agevolazione i soggetti interessati presentano telematicamente apposita richiesta all’Agenzia delle entrate entro sessanta giorni dalla data di avvio della procedura telematica per la presentazione della stessa, come definita con apposito provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate.

Il contributo a fondo perduto è corrisposto dall’Agenzia delle Entrate mediante accreditamento diretto in conto corrente bancario o postale intestato al soggetto beneficiario.

Per informazioni e approfondimenti contattare il Dott. Tromba al numero 339 2077727 oppure all’indirizzo mail estero@confapind.org